Senza categoria

Si è diffuso negli ultimi cinquant’anni un nuovo modo di alimentarsi, a tratti quasi, un nuovo modo di approcciarsi alla vita: la dieta vegana; un regime alimentare che esclude completamente i prodotti di origine animale. Non sono concessi quindi, neppure latte, formaggi, uova e miele. Un modo di alimentarsi molto limitato, che incide profondamente anche su altre abitudini quotidiane, come l’abbigliamento o i consumi in genere, e si avvale di una serie di comportamenti o abitudini utili ad evitare qualsiasi forma di crudeltà verso gli uomini, l’ambiente e gli animali. Inoltre, di recente, i creatori di questo “stile di vita” hanno concepito un’ulteriore differenziazione della dieta vegana, la Vegitan, la quale a differenza della più nota non condivide i principi…(continua) di Ludovica Luisa De Muro

HO SPOSATO UNA VEGANA. UNA STORIA VERA, PURTROPPO. Si è diffuso negli ultimi cinquant’anni un nuovo modo di alimentarsi, a tratti quasi, un nuovo modo di approcciarsi alla vita: la dieta vegana; un regime alimentare che esclude completamente i prodotti di origine animale. Non sono concessi quindi, neppure latte, formaggi, uova e miele. Un modo di alimentarsi molto limitato, che…

I Neet (acronimo inglese per Not in Education, Employment or Training), sono i giovani che non studiano e non lavorano: un fenomeno in crescita allarmante, tanto che si comincia a parlare di loro come di una ‘generazione perduta’. Questo spreco di potenziale umano ha un costo rilevante, sul piano sia sociale sia economico, perché le nuove generazioni sono la componente più preziosa e importante per la produzione di benessere in un Paese. Come si è arrivati a questa situazione? Come la vivono i giovani? E come se ne esce?…(redazione)

NEET. Giovani che non studiano e non lavorano di Alessandro Rosina Vita e Pensiero Editore euro: 10,80 Vagano senza meta, senza aver chiaro il loro ruolo nella società e nel mercato del lavoro, sempre più disincantati e disillusi, con il timore di essere marginalizzati e di dover rinunciare definitivamente a un futuro di piena cittadinanza. Sono i Neet (acronimo inglese…

Eraldo Affinati ha cercato l’eredità spirituale di don Lorenzo Milani nelle contrade del pianeta dove alcuni educatori isolati, insieme ai loro alunni, senza sapere chi egli fosse, lo trasfigurano ogni giorno: dai maestri di villaggio, che pongono argini allo sfacelo dell’istruzione africana, ai teppisti berlinesi, frantumi della storia europea; dagli adolescenti arabi, frenetici e istintivi, agli italiani di Ellis Island, quando gli immigrati eravamo noi; dalle suore di Pechino e Benares, pronte ad accogliere i più sfortunati, ai piccoli rapinatori messicani, ai renitenti alla leva russi, ai ragazzi di Hiroshima, fino ai preti romani, che sembrano aver dimenticato…(redazione)

L’UOMO DEL FUTURO Eraldo Affinati Mondadori ebook euro: 9,99 A quasi cinquant’anni dalla sua scomparsa don Lorenzo Milani, prete degli ultimi e straordinario italiano, tante volte rievocato ma spesso frainteso, non smette di interrogarci. Eraldo Affinati ne ha raccolto la sfida esistenziale, ancora aperta e drammaticamente incompiuta, ripercorrendo le strade della sua avventura breve e fulminante: Firenze, dove nacque da…

Si sta diffondendo in Italia, dopo un discreto successo in America, la nuova dieta hCG, forse, la più criticata nell’ambito medico poiché vista come una delle tante diete pubblicizzate e non equilibrate, ma semplicemente di moda, che promette di far dimagrire sfruttando un sistema che combina l’iniezione di un ormone della gravidanza con 500 calorie al giorno… decisamente fin troppo restrittiva in termini nutritivi. L’ormone hCG, altrimenti noto come gonadotropina corionica umana, è prevalente nel corpo umano durante la gravidanza. La funzione principale è quella di garantire lo sviluppo del bambino, facendosi che riceva sufficienti nutrienti per crescere e svilupparsi normalmente…(continua) di Ludovica Luisa De Muro

Si sta diffondendo in Italia, dopo un discreto successo in America, la nuova dieta hCG, forse, la più criticata nell’ambito medico poiché vista come una delle tante diete pubblicizzate e non equilibrate, ma semplicemente di moda, che promette di far dimagrire sfruttando un sistema che combina l’iniezione di un ormone della gravidanza con 500 calorie al giorno… decisamente fin troppo…

Blood Orange. Sensazioni, emozioni vissute dai singoli e dalla città stessa, un racconto che prende l’avvio dalla notte prima del grande giorno della battaglia: tutto in città è in attesa, l’atmosfera si fa unica, l’aria è palpabile…Ognuno si ritroverà all’ascolto del suo personale sentimento sul Carnevale, si abbandonerà a quell’emozione che spesso non si riesce a raccontare, tanto il cuore martella nel petto. (redazione)

BLOOD ORANGE di Angela Ferrari, Maurizio Gjivovich, Paola Risoli Amargine Edizioni euro: 45,00 “La Battaglia delle Arance è una lotta all’arma bianca in cui uomini liberi, celebrando la memoria di chi ha relegato la tirannia al passato, lo rammentano a se stessi e lo trasmettono più giovani: tutti sono consapevoli che il coraggio sta nel combattere, prima che nel vincere.”…

Mio padre era fascista. Ho capito quanto abbia sanguinato il cuore di sconfitto, di “esule in Patria” nell’Italia in cui era un borghese integrato, maniacalmente attaccato alla civiltà delle buone maniere, ma covando il sentimento di un’apocalisse interiore da cui non si sarebbe mai affrancato. Ho capito quanto sia stata aspra e dolorosa la mia rottura con lui e quanto mi pesi, ancora oggi, il fardello di una riconciliazione mancata. «Allora ho pensato che fosse giunto il momento di raccontare, con i miei occhi e il mio modo di sentire le cose della vita, chi fosse mio padre fascista e cosa pensasse nell’Italia che non credeva più nei miti in cui lui era cresciuto. Che rapporto ricco e difficile avesse instaurato con i suoi figli. Che cosa abbia significato per me essere figlio di un fascista, e vergognarsi di avere provato vergogna per i padri che…(redazione)

MIO PADRE ERA FASCISTA di Pierluigi Battista Mondadori ebook euro: 9,99 «Quando, dopo la sua morte, ho letto il diario che aveva custodito nel segreto per tutta la vita, mi è parso di avere una percezione più chiara del tormento che ha dilaniato per decenni mio padre fascista, prigioniero a Coltano dopo aver combattuto, ventenne o poco più, dalla parte…

Luigi Ferrari è l’unico eroe del Risorgimento che non può vantare un posto di primo piano nella stagione che fece nascere l’Italia. Non solo, se per Garibaldi l’Aspromonte è sinonimo di gloria, per Ferrari ha rappresentato la più grande umiliazione della vita. Un’onta che il luogotenente dei bersaglieri si trascinò fino al suo paese natale, Castelnuovo Magra, dove tornò, ferito a sua volta e con un piede di legno, in veste di sindaco con il segno indelebile della sua poco onorevole impresa. Giovane volontario nell’esercito sabaudo, Ferrari è un tipo sveglio, agile, volitivo. Ottiene incarichi importanti, partecipa alla battaglia di Goito, viene inviato in missione segreta nel Ducato di Modena a fomentare le rivolte popolari, diventa sergente dei bersaglieri e partecipa all’assedio di Gaeta dove, dopo centotré giorni, Francesco II e Maria Sofia si arresero segnando la fine del Regno delle Due Sicilie e l’inizio dell’Italia unita. Per concludere la sua carriera militare sull’Aspromonte, dove, appunto, ferisce Garibaldi e viene poi colpito da un garibaldino. Le camicie rosse sono state fermate. Ferrari ottiene la medaglia d’oro, ma la motivazione rappresenterà il suo cruccio e la sua rovina…(redazione)

HO SPARATO A GARIBALDI Arrigo Petacco, Marco Ferrari Mondadori ebook euro: 9,99 «Garibaldi fu ferito, fu ferito ad una gamba, Garibaldi che comanda, che comanda il battaglion!» Non c’è adulto o bambino che non conosca questa canzone. Ma in pochi sanno chi fu a ferire davvero Garibaldi: si chiamava Luigi Ferrari ed è l’unico eroe del Risorgimento che non può…

Il testo è una guida operativa per orientarsi nel panorama del digital marketing. A questo scopo, i primi capitoli presentano i risultati di una survey condotta da ASAM (Associazione per gli Studi Aziendali e Manageriali) su un campione di aziende italiane che evidenziano quali sfide hanno colto, con quali mezzi le hanno affrontate finora e quali sia stato il ritorno dell’investimento…(redazione)

DIGITAL MARKETING LE SFIDE DA VINCERE: DALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE AL ROI Cantamesse Matteo; Facchini Andrea; Meardi Gianluca ASAM Associazioni studi aziendali e managegeriali Università Cattolica del Sacro Cuore Hoepli euro: 16,92 Il testo è una guida operativa per orientarsi nel panorama del digital marketing. A questo scopo, i primi capitoli presentano i risultati di una survey condotta da ASAM…

La vita di Johann Trollmann, pugile sinti nella Germania nazista, il più bravo di tutti, comincia subito di corsa, da quando, bambino, scopre la boxe e sale sul ring portando con sé i valori e la tradizione della sua gente, e guadagnando strepitose vittorie, una più emozionante dell’altra, con il pubblico (soprattutto femminile) in visibilio. Ma uno zingaro non è come gli altri tedeschi: come può rappresentare la grande Germania alle Olimpiadi del 1928? Le strade del successo ben presto gli vengono sbarrate, il clima politico peggiora, il nazismo travolge tutto, anche la sua vita e quella della sua famiglia. Non importa che Johann sia il più bravo…(redazione)

RAZZA DI ZINGARO di Dario Fo Chiarelettere ebook euro: 9,99 UNA STORIA UNICA E VERA. UN ROMANZO COMMOVENTE: LA CORAGGIOSA SFIDA AL NAZISMO DI UNO ZINGARO CAMPIONE DI BOXE. Lui è Johann Trollmann (1907-1943), pugile sinti nella Germania nazista, il più bravo di tutti, ma c’è un particolare: è uno zingaro. La vita di Johann comincia subito di corsa, da…

Dieta Detox delle star…La nuova dieta a prova di pranzo natalizio arriva direttamente da Los Angeles, terra di bambole tassativamente bionde e uomini dal muscolo scolpito, e promette miracoli: 11 kg in 22 giorni. Ironia della sorte, ce ne sono serviti solo 7, di giorni, per prendere tutto questo peso. Finite le feste, si deve correre ai ripari, perché dopo quasi un mese di festeggiamenti (esatto, non vergognatevi, c’è chi inizia a far merenda con il panettone già l’8 di dicembre) ci si sente stanchi e appesantiti. Quale miglior elisir, se non quello di una sana dieta Detox che aiuta a depurarci, ed elimini tossine e gonfiore? A riguardo si è espresso anche l’Huffington Post che l’ha definita, per l’appunto “Dieta delle star” dato che i principali followers di questa prodigiosa dieta hanno nomi altisonanti come Beyoncé, Jay-Z, Jennifer Lopez, Pharrel Williams. Ma non disperate, è comunque efficace anche se il vostro nome non è…(continua) di Ludovica Luisa De Muro

DIETA DETOX DELLE STAR La dieta dei 22 giorni: Il rivoluzionario programma vegano per trasformare il tuo corpo e potenziare la tua energia Formato Kindle di Marco Borges SPERLING & KUPFER ebook euro: 4,99 La nuova dieta a prova di pranzo natalizio arriva direttamente da Los Angeles, terra di bambole tassativamente bionde e uomini dal muscolo scolpito, e promette miracoli:…