Post per “donne”

QUELLA TENDENZA SUBLIME CHIAMATA SINDROME DI PETER PAN CHE RENDE I MASCHI, ANCHE CRESCIUTI DEI RAGAZZINI ETERNI. QUINDI LE DONNE, PER FAR FRONTE ALLE CARENZE DEL MASCHIO, SAREBBERO COSTRETTE A MOSTRARE UNA MATURITÀ AMMIREVOLE, FATICOSAMENTE MA OBBLIGATORIAMENTE CONQUISTATA. FORSE È GIUNTO IL MOMENTO DI SFATARLO, QUESTO LUOGO COMUNE: LO SCENARIO È BEN DIVERSO DA COME APPARE. DOVREMMO RAGIONARE SULL’IPOTESI CHE NON ESISTANO PIÙ, NELLA NOSTRA RICCA SOCIETÀ OCCIDENTALE, NÉ ADOLESCENZA NÉ MATURITÀ, MA SOLTANTO UNA LUNGA, LUNGHISSIMA POST-ADOLESCENZA PER UOMINI E DONNE. PER QUANTO RIGUARDA QUESTE ULTIME, POI, IN MOLTI CASI SIAMO DI FRONTE A UNA GRANDE FINZIONE: ANCHE CON SÉ STESSE, LORO INTERPRETANO RUOLI DA ADULTE QUANDO ADULTE NON SONO. ESISTONO UN’INFINITÀ DI COMPORTAMENTI, ATTEGGIAMENTI, ABITI MENTALI A DIMOSTRARLO. LUNGI DAL VOLER AVVALORARE UN TEOREMA O DAL CHIAMARSI FUORI DALLA CATEGORIA, SUSANNA SCHIMPERNA RACCOGLIE IN QUESTE PAGINE VERE STORIE DI DONNE DI OGNI ETÀ CHE NON VOGLIONO CRESCERE…massimo.demuro@iltrovalibri.it

ETERNE ADOLESCENTI Donne che non vogliono crescere di Susanna Schimperna Cairo Editore euro: 14,00 Siamo di fronte a un luogo comune: gli uomini sono, con poche eccezioni, affetti dalla sindrome di Peter Pan che li rende cronicamente immaturi, ragazzini eterni. Quindi le donne, per far fronte alle carenze del maschio, sarebbero costrette a mostrare una maturità ammirevole, faticosamente ma obbligatoriamente…

Si porta in scena, online dunque, una rappresentazione dei migranti alla quale abdicano tanto la generazione dei primitivi digitali, quanto quella dei suoi antenati che nulla ha a che vedere con i numeri, o i fatti che le migrazioni nel nostro Paese, di contro, raccontano. Diventando così, per la stragrande maggioranza degli italiani, l’unica causa di ogni nostro male. E poi, è il significato dei sinonimi o dei contrari a prevalere nelle scelte che riguardano la vita di uomini e donne straniere o comunitarie che vivono nel nostro Paese? Siamo in un Paese che include o esclude? Siamo un Paese tollerante o intollerante?… (redazione)

Italiani, razzisti per bene Numeri, sinonimi e contrari di Maurizio Alfano Prefazione di Nasser Hidouri Aracne editore euro: 15,00 Assistiamo da tempo a una dislocazione di fase che mutua il suo parlare del fenomeno migrazioni, seppur con accenti negativi e discriminatori in una fenomenologia delle migrazioni, corroborata da credenze, notizie, post e twitter privi di riscontro o di minima significanza. Si…

Sandro Settimj. Spesso l’uomo è un precario dei sentimenti che fugge da ogni tipo di responsabilità…Amante delle fiabe, vede le donne come romantiche fate da corteggiare, ma deve fare i conti con la realtà e si ritrova regolarmente in situazioni che lo lasciano deluso. In fondo Ugo sembrerebbe essere solo un seduttore un po’ imbranato, un precario nella vita e nei sentimenti, che fugge da ogni tipo di responsabilità. Quando finalmente decide di lasciare la sua…(redazione)

Per quanto mi riguarda sono sempre innamorato di Sandro Settimj Mondadori ebook euro: 8,99 A Ugo piacciono molto le donne. Il problema è che non le capisce, o forse semplicemente le fraintende. Amante delle fiabe, vede le donne come romantiche fate da corteggiare, ma deve fare i conti con la realtà e si ritrova regolarmente in situazioni che lo lasciano…

Storie di donne che hanno dato i numeri davvero, da Ipazia a Hedy Lamarr a Maryam Mirzakhani, vincitrice dell’ultima medaglia Fields: tutte matematiche, e spesso sconosciute. Sono state ricercatrici, studiose, docenti, oltre a essere madri, mogli, sorelle, figlie e anche amanti. Le loro biografie smentiscono due luoghi comuni: che le donne e la matematica non vadano d’accordo e che chi si dedica alla matematica viva fuori del mondo. Queste scienziate sono state…(redazione)

La scienza delle donne Ricerche, teoremi e algoritmi al femminile di Pante’ Rosa Maria  ASCOLTA L’INTERVISTA Hoepli euro: 10,97 Storie di donne che hanno dato i numeri davvero, da Ipazia a Hedy Lamarr a Maryam Mirzakhani, vincitrice dell’ultima medaglia Fields: tutte matematiche, e spesso sconosciute. Sono state ricercatrici, studiose, docenti, oltre a essere madri, mogli, sorelle, figlie e anche amanti….

CHE FINE HA FATTO IL VECCHIO ADAGIO “ITALIANS DO IT BETTER”? NEGLI ULTIMI CINQUE ANNI SONO AUMENTATI DEL 15% GLI ITALIANI CHE SI SONO RIVOLTI AD UN SESSUOLOGO, MA È PROBABILE CHE IL NUMERO SIA MAGGIORE SE SI COMPRENDONO COLORO CHE PER PUDORE TACCIONO. SE È VERO COME È VERO CHE IL SESSO NON VUOLE PENSIERI, DI CERTO QUESTO NON È IL PERIODO MIGLIORE PER GLI AMPLESSI. AGGIUNGIAMO A QUESTO L’EXTRAESPOSIZIONE DI CORPI FEMMINILI PER SCOPI PUBBLICITARI E ARRIVIAMO MOLTO VICINI A CAPIRE L’ORIGINE DELLA DIFFICOLTÀ. I PROBLEMI DEL SESSO VENGONO COMUNQUE DA LONTANO, SINO ALLA LIBERAZIONE SESSUALE NON ESISTEVA UN VERO E PROPRIO COMPORTAMENTO SESSUALE DI COPPIA, IL SESSO ERA SOLO MATERIA PER UOMINI, E PER LE DONNE ERA VISSUTO COME IL PEGNO DA OFFRIRE PER AVERE UN MATRIMONIO ED UNA PROPRIA FAMIGLIA. PER TROVARE TRACCIA DELLA PROVERBIALE CAPACITÀ AMATORIA DEI LATINI SI DEVE ANDARE IN BIBLIOTECA, LI E SOLO LI È RIMASTA L’ECO DELLE IMPRESE TRA LE LENZUOLA CHE CI HANNO RESO FAMOSI NEL RESTO DEL MONDO. ORA SIAMO ALTRETTANTO FAMOSI, MA PER ALTRI MOTIVI… MA È ALTRA MATERIA.

NIENTE SESSO, SIAMO SPOSATI Guida pratica per un matrimonio in bianco di Ruth Smythers Castelvecchi Editore euro: 12,50 Sembra che negli ultimi quindici anni il sesso post – matrimoniale abbia perso ogni allure e sia diventato l’ultimo dei motivi per cui una coppia decide di convolare a giuste nozze. La situazione, sotto certi aspetti, appare simile a quella descritta da Mrs….