Post per “banca”

La nostra Costituzione è un grande baluardo per resistere a ulteriori concentrazioni di potere finanziario, per una economia ed una finanza partecipativa dove c’è posto per i grandi e per i piccoli, per un’economia del libero intraprendere ma nel rispetto di diritti sovraordinati, in rapporto a quelli, pur legittimi, della buona finanza; per un’economia, una società, una cultura equilibrate che si oppongono all’uniformità ed omogeneizzazione tecnocratica per le quali solo le grandi dimensioni meritano…(redazione)

Banche popolari, credito cooperativo, economia reale e Costituzione di Riccardo Cappellin, Claudio Casaletti, Fulvio Coltorti, Giuseppe Porro, Marco Vitale Rubbettino euro: 12,20 La nostra Costituzione è un grande baluardo per resistere a ulteriori concentrazioni di potere finanziario, per una economia ed una finanza partecipativa dove c’è posto per i grandi e per i piccoli, per un’economia del libero intraprendere ma…

Tocca al capitano dei Carabinieri Gherardo Petrone, uomo dal singolare passato, innamorato della famiglia ma soprattutto di sua moglie Geneviève, indagare su un brutale assassinio: una studentessa universitaria, Flaminia Pelosio, appassionata di entomologia e a un passo dalla laurea, viene ritrovata strangolata vicino alle mura Aureliane sul colle Aventino a Roma…(redazione)

GLI OCCHI DELLA FARFALLA Un’indagine del capitano Petrone di Francesco Mario Oddasso Cairo euro: 15,00 Troppo giovane e bella per morire. Questo è il primo pensiero del capitano dei Carabinieri Gherardo Petrone davanti al corpo della studentessa universitaria di buona famiglia, trovata strangolata sul colle Aventino. Unico testimone: una Junonia Almana. Una splendida e rara farfalla che custodisce il suo…

Pola, 1945. Sergio ha sei anni e vive solo con la madre Nives, donna autonoma e coraggiosa che lo cresce mentre il padre è in guerra. Quando la guerra termina e il padre torna a casa, Sergio lo percepisce come un intruso. Intanto gli italiani in Istria non fanno in tempo a gioire della liberazione dai tedeschi che apprendono dell’incorporazione di Trieste e di tutta l’Istria nell’area di influenza sovietica. Il clima si fa presto teso: gli Jugoslavi si abbandonano a violenze, saccheggi e uccisioni di italiani…(redazione)

QUANDO CI BATTEVA FORTE IL CUORE di Stefano Zecchi Mondadori ebook euro: 6,99 Una vicenda intima e toccante, un affresco importante che fa luce su una parte poco raccontata della nostra storia. Pola, 1945. Sergio ha sei anni e vive solo con la madre Nives, donna autonoma e coraggiosa che lo cresce mentre il padre è in guerra. Quando la guerra…

Lunedì 19 Ottobre interverranno in diretta su Primaradio VINCENZO IMPERATORE e a seguire ALBERTO FORCHIELLI

Il racconto agghiacciante di un ex manager bancario. mette in piazza il ricatto psicologico a cui sono sottoposti i correntisti da parte degli operatori del credito. piccoli movimenti, quasi impercettibili per il cliente della banca, che moltiplicano le commissioni sugli scoperti, e…   Il racconto agghiacciante di un ex manager bancario. mette in piazza il ricatto psicologico a cui sono…

UN REPORTAGE DAL FRONTE, TRA LE FORTEZZE ESPUGNATE A QUELLA MAFIA CHE HA FATTO LA STORIA, E CHE ANCORA SOFFOCA IL PAESE. LA VILLA DI TANO BADALAMENTI A CINISI, LA REGGIA DI “SANDOKAN” SCHIAVONE A CASAL DI PRINCIPE, L’ENCLAVE DEI CASAMONICA NELLA PERIFERIA ROMANA, PERFINO UNA RESIDENZA PRINCIPESCA A BEVERLY HILLS, PROPRIETÀ DI MICHELE ZAZA, ’O PAZZO, RE DEL CONTRABBANDO. E POI CASCINE DI ’NDRANGHETA IN PIEMONTE, TENUTE IN TOSCANA, CASTELLI, ALBERGHI, DISCOTECHE, CAMPI DI CALCIO, MANEGGI…(redazione)

PER IL NOSTRO BENE di Alessandra Coppola, Ilaria Ramoni Chiarelettere ebook euro: 9,99 “Il prezzo che una società paga quando è contaminata dal crimine organizzato, in termini di peggiore convivenza civile e mancato sviluppo economico, è alto. Contrastare le mafie, la presa che esse conservano al Sud, l’infiltrazione che tentano nel Nord, serve a rinsaldare la fibra sociale del Paese,…

IL CENTRAVANTI, IDOLO DELLE FOLLE, PRESENTA UNA FERITA ALLA TESTA E UNO SQUARCIO NEL PETTO: PER GLI INQUIRENTI È SUBITO CHIARO CHE NIKO È STATO UCCISO DA UN COLPO DI PISTOLA E POI SUL SUO CORPO QUALCUNO HA INFIERITO CON UN’ARMA DA TAGLIO. RESTA DA SCOPRIRE CHI È STATO E PERCHÉ. DA QUI, IN PARALLELO CON LE INDAGINI DELLA POLIZIA IMPEGNATA A DARE UN VOLTO ALL’ASSASSINO, SI APRE L’INCHIESTA DEL GIORNALISTA CHE, INCARICATO… (redazione)

LA FINE DEL CAMPIONE di Gian Paolo Ormezzano Cairo Editore euro: 14,00 Il corpo disteso a terra, faccia in su, con indosso la divisa insanguinata dell’allenamento. Così Rino Mossotti, stimato giornalista sportivo del principale quotidiano della città, trova nello spogliatoio dello stadio il bomber argentino Niko Gonzalez. Il centravanti, idolo delle folle, presenta una ferita alla testa e uno squarcio…

«SE VUOI CORRERE VELOCE VAI DA SOLO, SE VUOI ANDARE LONTANO DEVI FARLO INSIEME» RECITA UN ADAGIO AFRICANO. ENRICOSTAISERENO# COSÌ ERA INIZIATA LA DÉBÂCLE DELL’ALLORA PRIMO MINISTRO ENRICO LETTA. POI UN SILENZIO DURATO BEN QUATTORDICI MESI. NEL FRATTEMPO IL ROTTAMATORE MATTEO RENZI, CHE AVEVA PRESO IL SUO POSTO HA INIZIATO LA SUA CARRIERA DA PREMIER SULL’ONDA DELL’ENTUSIASMO GENERALE. LETTA GIOVANE, CHE NON HA AVUTO MODO DI MOSTRARE LE SUE DOTI DI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, VISTO CHE IL FAMOSO CAMPANELLINO, SIMBOLO DEL POTERE A PALAZZO CHIGI, GLI È STATO PRATICAMENTE STRAPPATO DI MANO DA MATTEUCCIO NOSTRO, HA SAPUTO MANTENERE LA CALMA, SI È RITIRATO A VITA DI PENSIERO E OGGI RIPARTE. PRIMA MOSSA SI DIMETTE DAL PARLAMENTO E RINUNCIA A TUTTI I BENEFICI, SI SPOSTA IN FRANCIA E INIZIA LA CARRIERA DA PROFESSORE UNIVERSITARIO. BENE, IL MESSAGGIO È CHIARO, NON SONO ATTACCATO ALLA POLTRONA E MI MANTENGO LAVORANDO. TUTTO PERFETTO I RAGAZZI PER BENE FANNO COSÌ. MA PERCHÉ L’UNICO PENSIERO CHE RIMANE SOSPESO NELL’ARIA È: IN CAMBIO QUANDO TORNERAI COSA CHIEDERAI? massimo.demuro@iltrovalibri.it

ANDARE INSIEME, ANDARE LONTANO di Enrico Letta Mondadori Editore euro: 15,30 «Se vuoi correre veloce vai da solo, se vuoi andare lontano devi farlo insieme» recita un adagio africano. È a partire da questa suggestione essenziale, eppure così adatta a descrivere l’orizzonte che l’Italia e l’Europa hanno dinanzi a sé, che Enrico Letta torna a raccontarsi dopo oltre un anno…