I dubbi tormentano: scegliere “di pancia” o “di testa”? Delegare o controllare? Cambiare lavoro o restare? E se le opzioni sono troppe? Jochen Mai ci guida, con un linguaggio coinvolgente e divulgativo, attraverso i risultati più recenti della psicologia cognitiva, dell’economia comportamentale e degli studi sul cervello, per svelarci i meccanismi nascosti che si attivano ogni qual volta prendiamo una decisione. Offre inoltre consigli pratici, presenta diverse tecniche decisionali, fornisce esempi concreti per affrontare le nostre prossime decisioni più consapevolmente. Identificando gli errori di…(redazione)

Perché esco a comprare il latte e torno con un televisore di Jochen Mai Feltrinelli Editore € 15,00 Alcune delle nostre decisioni sono così folli se guardate in retrospettiva che difficilmente possiamo credere di averle mai prese davvero. Eppure sì, l’abbiamo fatto… I dubbi tormentano: scegliere “di pancia” o “di testa”? Delegare o controllare? Cambiare lavoro o restare? E se…

Sei idealista o realista? Preferisci la compagnia degli amici o vuoi sempre stare da solo? Ti preoccupi per tutto o rimani calmo e serafico qualsiasi cosa succeda? Sei uno sportivone o un tipo contemplativo? Procedi costante nelle tue attività o passi da un interesse all’altro? E ancora, tra ragione e passione, natura e cultura, libertà e necessità, essere e apparenza, quale principio sceglieresti? Il libro dei grandi contrari presenta dodici coppie di contrari filosofici e dieci coppie di personalità opposte. Dalla più…(redazione)

Il libro dei grandi contrari di Oscar Brenifier – Jacques Després Edizioni Il Saggiatore € 28,00 Sei idealista o realista? Preferisci la compagnia degli amici o vuoi sempre stare da solo? Ti preoccupi per tutto o rimani calmo e serafico qualsiasi cosa succeda? Sei uno sportivone o un tipo contemplativo? Procedi costante nelle tue attività o passi da un interesse…

Piero Fassino e Sergio Chiamparino hanno affrontato entrambi in prima persona, come membri del governo e amministratori locali, la nascita e l’evoluzione della TAV, ne hanno da sempre difeso gli obiettivi, pur avanzando proposte e non risparmiando critiche per migliorare un progetto di grande complessità. In questo libro presentano, con chiarezza e passione, le ragioni del sì a un’opera strategica per il nostro Paese, e al tempo stesso ne…(redazione)

TAV. Perché sì di Sergio Chiamparino, Piero Fassino La nave di Teseo € 8,00 La TAV – la linea ferroviaria ad alta velocità che dovrebbe collegare Torino a Lione, e l’Italia alle grandi vie di comunicazione europee – è da 25 anni al centro di uno scontro aspro tra chi è favorevole e chi contrario alla sua realizzazione. Un confronto…

Uno vale uno è il titolo dell’ultimo libro di Massimiliano Panerari, che riprende il mantra che ci accompagna da qualche tempo, più precisamente da quando iniziò la corsa politica del movimento di Beppe Grillo e di Gian Roberto Casaleggio che prese in seguito il nome di M5S. Vorrà perdonarmi Panerari, ma il suo titolo difetta di un aggiornamento, in particolar modo oggi, all’indomani dell’ennesima figura di palta raccolta a nome di tutti noi a Bruxelles dal trio del cambiamento: “Uno solo vale uno e tutti gli altri non contano un cazzo”. Il problema è che nessuno di loro tre detti del cambiamento vale uno, più probabilmente i tre appartengono alla categoria degli altri… Massimo De Muro

Uno non vale uno Democrazia diretta e altri miti d’oggi di Massimiliano Panarari Marsilio Editori € 12,00 Da dove ha origine l’opinione diffusa secondo la quale se la gente comune potesse esercitare pienamente il potere, tutto andrebbe meglio? Su quali fantasmi ideologici si basa la pretesa di stilare un programma di governo «votato dalla Rete» e poi continuamente riscritto in…

A Porto Santo Stefano, sull’Argentario, in una giornata d’estate di fine anni Settanta inizia la cavalcata di un giovane romano: Giovanni Tamburi. Oggi Tamburi è un guru di Piazza Affari: investitore, merchant banker, consulente. Personaggio sconosciuto al largo pubblico, è uno dei registi dietro al successo di Moncler, il caso mondiale del lusso, e dell’atteso sbarco in Borsa del fenomeno Eataly di Oscar Farinetti. Dalla Ferrari ai cacciaviti preferiti da Valentino Rossi, da Alpitour a iGuzzini, passando per gli abiti di Hugo Boss e gli…(redazione)

I signori del lusso di Simone Filippetti Sperling & Kupfer € 17,00 A Porto Santo Stefano, sull’Argentario, in una giornata d’estate di fine anni Settanta inizia la cavalcata di un giovane romano: Giovanni Tamburi. Oggi Tamburi è un guru di Piazza Affari: investitore, merchant banker, consulente. Personaggio sconosciuto al largo pubblico, è uno dei registi dietro al successo di Moncler, il…

Lo sguardo di Domenico Barrilà, da sempre attentissimo all’influenza dei fenomeni sociali sulla psiche, si posa sui nostri “figli digitali”, persi negli schermi dei loro cellulari e apparentemente vivi solo attraverso di essi. Vi scopre una generazione fragile, che oggi più che mai ha bisogno di adulti solidi, che non confondano l’“informazione” con l’“educazione”. Si tratta di ragazzi che nella Rete e nell’ansia di voler essere costantemente “connessi” trasferiscono – magari distorcendolo – il bisogno di “legami” che è proprio dell’uomo da sempre. Barrilà guarda in faccia la rivoluzione digitale e gli effetti da…(redazione)

I superconnessi di Domenico Barrilà Feltrinelli Editore € 13,00 Lo sguardo di Domenico Barrilà, da sempre attentissimo all’influenza dei fenomeni sociali sulla psiche, si posa sui nostri “figli digitali”, persi negli schermi dei loro cellulari e apparentemente vivi solo attraverso di essi. Vi scopre una generazione fragile, che oggi più che mai ha bisogno di adulti solidi, che non confondano…

Italiani popolo di risparmiatori, bravissimi da sempre a sacrificare l’oggi in nome del domani. Per alcuni l’obiettivo è permettere ai figli di studiare, per altri è comperare casa, per tutti è assicurarsi un fondo per gli imprevisti. E poi c’è il problema della pensione: in una società che invecchia, avere risorse per vivere serenamente gli anni post-lavorativi è fondamentale. Accantonano molto, eppure questi risparmi…(redazione)

La resa dei conti di Leopoldo Gasbarro Sperling & KupferEdizioni € 16,90 Italiani popolo di risparmiatori, bravissimi da sempre a sacrificare l’oggi in nome del domani. Per alcuni l’obiettivo è permettere ai figli di studiare, per altri è comperare casa, per tutti è assicurarsi un fondo per gli imprevisti. E poi c’è il problema della pensione: in una società che…

Si fa un gran parlare di Industria 4.0 e delle competenze richieste dal mercato del lavoro nell’Era Digitale. Gli analisti pongono l’accento sull’uso dei social, sull’essere sempre connessi e sulle competenze tecnologiche. Ma siamo sicuri che le cose stiano davvero così? Alessandro Obino, partendo dalla selezione e lo sviluppo delle risorse umane nei maggiori gruppi italiani, demolisce uno per uno questi miti. I nostri giovani, benché millennial e nativi digitali, sono destinati a soccombere in un sistema produttivo globale che non guarda più all’uomo come risorsa attiva ma…(redazione)

Risorse-Umani 4.0 Perché industria 4.0 e l’avvento dell’era digitale ci rendono sempre più risorse e sempre meno umani di Alessandro Obino Castelvecchi Editore € 22,00 Si fa un gran parlare di Industria 4.0 e delle competenze richieste dal mercato del lavoro nell’Era Digitale. Gli analisti pongono l’accento sull’uso dei social, sull’essere sempre connessi e sulle competenze tecnologiche. Ma siamo sicuri…

A Palermo abitava in un bunker. Una vita sotto scorta fin dal 1974, quando da protagonista della lotta al terrorismo rosso si trovò sotto il peso di preoccupanti minacce. Una moglie coraggiosa e due figli costretti fin da piccoli a crescere in compagnia di uomini in armi. Almeno quattro i tentativi di attentato subìti e sventati per un soffio. Gian Carlo Caselli, il magistrato più scomodo d’Italia, rievoca le…(redazione)

Nient’altro che la verità di Gian Carlo Caselli Piemme Edizioni € 18,00 A Palermo abitava in un bunker. Una vita sotto scorta fin dal 1974, quando da protagonista della lotta al terrorismo rosso si trovò sotto il peso di preoccupanti minacce. Una moglie coraggiosa e due figli costretti fin da piccoli a crescere in compagnia di uomini in armi. Almeno…

Adriano Panatta era solo un diciottenne che cercava di farsi strada nei tornei juniores, ma a Wimbledon disputò «uno splendido match, perdendo in semifinale contro l’australiano John Alexander», come scrisse Gianni Clerici nella cronaca del 5 luglio. E l’anno dopo assistette alla vittoria di Rod Laver, che conquistò il primo Grande Slam dell’era Open. Con questi ricordi si apre il racconto di Panatta, una storia…(redazione)

Il tennis è musica Adriano Panatta e Daniele Azzolini Sperling & Kupfer € 17,90 Tutto comincia nel 1968, l’anno in cui, insieme a tanti importanti cambiamenti, nasce il tennis Open, aperto a dilettanti e professionisti: d’ora in poi ogni gara sarà una sfida fra i giocatori più forti. Adriano Panatta è solo un diciottenne che si fa strada nei tornei…