Giancarlo De Cataldo. Una vicenda ambientata in una terra di accaniti pokeristi e di grandi bari. Maurizio De Giovanni, “Il commissario Ricciardi”: lei diceva che glieli sussurravano i morti, i numeri; che vendeva la verità. Finché qualcuno le ha aperto la testa, forse per vedere se dentro c’erano i morti che le sussurravano… Diego De Silva, “L’avvocato Malinconico”: la legge prevede lo stalking telefonico tramite canzonetta? E perché un persecutore dovrebbe scegliere proprio…(redazione)

decataldo1

GIOCHI CRIMINALI
di Giancarlo De Cataldo
ebook euro: 9,99

Quattro personaggi per quattro scrittori. Giancarlo De Cataldo, “La professoressa Emma Blasi”: Emma Blasi non si è mai sposata perché il suo grande amore è il barone Mallarmé. Ma a lui non piacciono le donne. E quando lo ritrovano impiccato… Una vicenda ambientata in una terra di accaniti pokeristi e di grandi bari. Maurizio De Giovanni, “Il commissario Ricciardi”: lei diceva che glieli sussurravano i morti, i numeri; che vendeva la verità. Finché qualcuno le ha aperto la testa, forse per vedere se dentro c’erano i morti che le sussurravano… Diego De Silva, “L’avvocato Malinconico”: la legge prevede lo stalking telefonico tramite canzonetta? E perché un persecutore dovrebbe scegliere proprio “Parole parole”? Carlo Lucarelli, “L’ispettore Grazia Negro”: Grazia è riuscita infine a rimanere incinta e sta per andare in aspettativa. Ma davanti a una serie di strani suicidi che hanno a che fare con il mondo del gioco finirà lo stesso per indagare. Perché in qualche modo è coinvolta. E perché non può farne a meno.

L’AUTORE Giancarlo De Cataldo è nato a Taranto e vive a Roma. Per Einaudi Stile libero ha pubblicato: Teneri assassini (2000); Romanzo criminale (2002 e 2013); Nero come il cuore (2006, il suo romanzo di esordio); Nelle mani giuste (2007); Onora il padre. Quarto comandamento (2008) ; Il padre e lo straniero (2010); con Mimmo Rafele, La forma della paura (2009);Trilogia criminale (2009); I Traditori (2010); con Andrea Camilleri e Carlo Lucarelli, Giudici (2011); Io sono il Libanese (2012 e 2013); con Massimo Carlotto e Gianrico Carofiglio, Cocaina (2013); con Carlo Bonini, Suburra (2013); Giochi criminali (2014, con Maurizio de Giovanni, Diego De Silva e Carlo Lucarelli). Ha curato le antologie Crimini (2005) e Crimini italiani (2008). Suoi racconti compaiono anche nelle antologie The Dark Side (2006) e Omissis (2007). Dopo la fortunata versione cinematografica di Michele Placido, tra il 2008 e il 2009 Sky ha mandato in onda una serie tv ispirata a Romanzo criminale.