Critici e poeti a confronto, filosofia e poesia, l’amore per le persone e l’amore per le parole. Blake e il #MeToo, Joyce visto da Virginia Woolf e lo Zeno di Svevo, Socrate e Montale, gli dèi omerici, Catullo, Dante, Freud: il percorso di uno scrittore attraverso…massimo.demuro@iltrovalibri.it

Sette finestre
di Enrico Palandri
Bompiani libri
€ 13,00

Critici e poeti a confronto, filosofia e poesia, l’amore per le persone e l’amore per le parole. Blake e il #MeToo, Joyce visto da Virginia Woolf e lo Zeno di Svevo, Socrate e Montale, gli dèi omerici, Catullo, Dante, Freud: il percorso di uno scrittore attraverso le pagine che ha amato e le sue intuizioni, attraverso il filtro della vita. Come Stanley che cerca le sorgenti del Nilo – non per spiegare, ma per continuare a cercare. Perché “nello scrivere e nel leggere cerchiamo come Stanley le tracce di qualcuno, o forse più di qualcuno, che si è perso alla ricerca delle sorgenti del Nilo. Gli esploratori che si sono addentrati nella giungla sono le nostre letture. La ricerca è il mondo poetico.” E ancora: “Seguivamo Livingstone ma fin dall’inizio abbiamo iniziato a dubitare che fosse passato di qui. Iniziamo ad avvertire i pericoli ai quali è sopravvissuto, i prezzi che ha pagato, iniziamo noi stessi a temere di restare feriti. Del resto la letteratura ferisce sempre, lo sapevamo e comunque ormai siamo qui, indietro non si torna. Stiamo leggendo? traducendo? scrivendo? Speriamo di riuscire a sorriderci…”.

Enrico Palandri (Venezia, 1956) ha esordito nel 1979 con Boccalone, di cui sono uscite numerose edizioni. Oltre a poesie, saggi e racconti, tra il 1986 e il 2010 ha scritto sei romanzi che costituiscono un ciclo, Le condizioni atmosferiche, pubblicato nel 2020 da Bompiani, presso la quale sono disponibili anche L’inventore di se stesso (2017) e Verso l’Infinito (2019).