SE NON ORA, ADESSO di Don Andrea Gallo Prefazione di Moni Ovadia Le nuove generazioni non hanno bisogno di maestri ma di testimoni, nessuna predica, solo esempi. Don Gallo racconta episodi di vita vissuta (l’adolescenza, la mamma, i suoi incontri e battaglie) e si appella alla voglia di reagire deiContinua

RICORDI SOTT’ODIO di Indro Montanelli È risaputo. L’alta società assomiglia in tutto e per tutto a un ballo di gala: sotto i lustrini e gli abiti da sera pulsano le rivalità e le discordie più accese, circolano le peggiori malignità e i più infondati pettegolezzi. Eppure c’è chi in questaContinua

Many Roman historians give a full description of the Celts at war.  At first (= dapprima) the Romans were frightened (scared = spaventati) by Celtic people: they were very tall, pale (white = pallidi) and blond. They looked very different from Mediterranean people. Most of them had no beard (=barba), theContinua

Stiamo allevando una generazione di SENZA PENSIONI di Walter Passerini e Ignazio Marino Introduzione di Tito Boeri La bomba previdenziale coinvolge lavoratori pubblici e privati, atipici e precari, liberi professionisti, artigiani e commercianti. I giovani (per esempio chi è nato nel 1980) naturalmente sono i più penalizzati, andranno infatti inContinua

Gulliver’s Travels (1726)  Written in four parts, it describes the travels of Lemuel Gulliver, a surgeon (= medico) on a merchant ship, to Lilliput, a land inhabited ( peopled = abitata) by tiny (very small = piccolissime) people ( their diminutive makes  sall their pompous activities absurd);  to Brobdingnag, a land populated byContinua

A great story teller in the utopian-antiutopian novel tradition is   Jonathan SWIFT (1667-1745) J. Swift was born in Dublin. Here he got a degree at TrinityCollege. In 1689 he became secretary to Sir William Temple, a well-known essayist and politician in Surrey where Swift met Esther Johnson, the “Stella”ofContinua